Stress da rientro? Come organizzare il tuo lavoro al meglio: cosa mi ha insegnato il trekking

Hai mille cose da fare, sono tutte urgentissime e non sai da quale iniziare? Qual è il miglior modo per gestire tutte le attività che hai posticipato a settembre?

» Prendi il tempo necessario per organizzarti!

Una delle strategie più efficaci per imparare a gestire il proprio tempo è quella di creare una buona programmazione: per risparmiare tempo bisogna prendere tempo.
Per vincere lo stress da rientro, cercando di non perdersi tra gli impegni in partenza, trovo molto utile un consiglio che seguo durante le mie avventure di trekking in alta montagna (letto su una piccola guida alla sopravvivenza): “se ti perdi STOP!
Percorro itinerari generalmente segnati da linee bianche e rosse in punti di snodo o da “montagnette” di sassi, create e messe in evidenza da escursionisti passati di lì, che aiutano a trovare il sentiero quando il percorso diventa complesso e poco visibile. A volte è davvero poco visibile.

gestione lavoro, trekking.jpg

Monte Confinale (Gruppo Ortles-Cevedale Alpi Retiche meridionali)

Il modo migliore per non farsi prendere dal panico e riuscire a trovare la strada è fermarsi. Prendere un momento per guardarsi intorno, osservare quello che ti circonda, rendersi conto di dove si è e dove si desidera arrivare.
L’acronimo STOP riassume quali comportamenti è preferibile adottare se ti trovi in difficoltà o ti perdi in alta montagna. Un insieme di azioni che trovo molto utili nella gestione del lavoro, quando sento che gli impegni da organizzare iniziano a essere onerosi e numerosi.

S Sit down (siediti)

T Think (pensa)

O Observe (osserva)

P Proceed (procedi)

  • Siediti: fermati. Quando pensi di avere troppe cose da fare da non avere idea di dove iniziare, quando ti senti sopraffatto dagli impegni in partenza è possibile che ansia e paura di non farcela accompagnino le tue riflessioni. Queste emozioni sono estremamente invalidanti: tendono a bloccarti, non ti permettono di avere una chiara visione del “da farsi” e tendenzialmente motivazione e voglia di fare vengono meno, lasciando spazio a scarso interesse e poco entusiasmo e a una pessima organizzazione delle tue giornate. Fermati e stabilisci il tuo punto zero: da qui massima concentrazione.
  • Pensa: fai una lista di cose da fare. Può capitare che sei preoccupato perché pensi di avere moltissime cose da fare e magari non sai bene nemmeno tu quali: fai chiarezza. Il tempo speso per una buona programmazione lo recuperi agilmente nella realizzazione ordinata delle tue attività. Cerca di essere quanto più possibile preciso nell’elencare compiti e attività che devi portare a termine, specificando il tempo che credi ti serva e se sono coinvolte altre persone.
  • Osserva: organizza le attività a seconda delle tue priorità. Quali sono le cose urgenti? A quali è meglio dedicare più attenzione? Quali puoi delegare? (pensaci bene, qualcosa c’è di sicuro!)
  • Procedi: crea un piano di azione. Scegli la tua meta. Concentrati su un obiettivo alla volta, che sia concreto e misurabile. Chiarisciti i benefici che avrai quando lo raggiungi: questo ti aiuterà a mantenere alta la motivazione all’azione. Identifica ostacoli e difficoltà che potresti incontrare e qualche idea per superarle.

Organizzare il proprio lavoro significa concentrarsi per dare il giusto peso e valore alle nostre attività, anche quelle impreviste, avendo sempre chiaro il punto di arrivo e definendo al meglio il tragitto per raggiungerlo ottimizzando le risorse in base a priorità e bisogni.

Vai dove ti porta il cuore? Il valore della direzione

Che direzione sta prendendo la tua vita? Dove stai andando?

Entro a gamba tesa!

Quante volte te lo sei chiesto nell’ultimo mese? Nell’ultima settimana? E oggi? Quante volte ti sei fermato e ci hai riflettuto? Parlo di pensieri seri, quelli dai quali a volte scappi perché confondono e pesano!

Sei soddisfatto della tua vita? Il tuo viaggio sta procedendo come te lo immaginavi? Stai andando dove desideri?

E’ importante avere le chiare le mete verso le quali ci stiamo muovendo, è centrale interrogarsi se stiamo percorrendo la via che ci porterà alla nostra felicità: cosa cerchiamo e cosa ci manca per ottenerla. Avere un obiettivo, uno scopo, significa avere chiara la direzione che le nostre azioni avranno ed il senso delle nostre scelte. Gli obiettivi sono le nostre aspirate mete, i punti di arrivo che ci prefiggiamo di raggiungere. Possono cambiare nel tempo a seconda dei nostri bisogni e necessità, a seguito di una valutazione delle nostre competenze o dopo alcuni cambiamenti della nostra vita.

Ti  sei mai trovato in una situazione in cui hai dovuto cambiare i tuoi obiettivi? In cui ti sei sentito costretto a modificare i tuoi desideri? Succede qualcosa che modifica la tua omeostasi, un imprevisto mette a repentaglio il tuo equilibrio e devi riconsiderare alcune parti della tua vita.

Come puoi ripartire? Come fai ordine tra i pensieri? Da dove ri-cominciare?

Riparti dai valori! Devi tornare alle origini, ripensare a quali sono i valori che hai scelto come bussola nella tua vita.

Cosa sono i valori?

Sono i comportamenti che adottiamo per raggiungere i nostri traguardi. Il valore indica il come, il modo in cui agiamo per arrivare ai nostri obiettivi. I valori sono parte di noi, sono le qualità che accompagnano le nostre azioni.

Ti faccio un esempio: se decido di vivere una vita perseguendo i valori di lealtà e giustizia non commetterò mai un furto. O ancora se altruismo e generosità guidano il mio comportamento potrò decidere di dedicare del tempo al volontariato mettendo a disposizione di altri il valore in cui credo e agendo di conseguenza per vivere in coerenza e pienezza.

Indicano cosa per noi è importante e guidano le nostre scelte. Sono i perni saldi sui quali si basa la nostra esistenza: sono una caratteristica stabile della nostra vita per questo motivo è fondamentale averli ben chiari e utilizzarli come molla per agire un cambiamento di obiettivo o di prospettiva. Sono il tuo punto di partenza per ri-partire. Quali seguire è una scelta personale: alcuni nostri amici e conoscenti ne condividono alcuni con noi.

Quali valori accompagnano le tue azioni?

elenco valori

Perchè sono così importanti?

I valori ci motivano ad agire in un determinato modo, danno significato alla nostra vita. Offrono spunti di riflessione e ci permettono di provare soddisfazione e serenità in quello che facciamo ed un profondo senso di pace interiore.

Gli obiettivi si possono raggiungere… o mancare. I valori che si scelgono di seguire permangono nel tempo e aiutano a confrontarci con entrambi questi scenari e a re-agire di conseguenza. Per vivere coerenti con sé stessi.

Hai riflettuto su quali siano i tuoi valori? Qual è il motore che spinge la tua vita? Quali gli ingredienti che la compongono?

Bene! E adesso cosa puoi fare?

La mossa successiva è identificare un obiettivo che sia in linea con le qualità che decido di seguire: devi passare all’azione! Spesso mi trovo a ripetere -e a ripetermi- “se ti muovi il mondo si muove con te”, quindi muoviti! Crea un piano di azione che, a partire dalle tue profonde convinzioni, ti aiuti a raggiungere il cambiamento desiderato e magari l’obiettivo tanto aspirato.

Come si crea un efficace piano di azione?

Arrivare ad un cambiamento non è sempre semplice, può coinvolgere molti aspetti della nostra vita e ci invita a riflettere sulle nostre priorità e risorse, a fare un attento esame della realtà che viviamo e scegliere dove arrivare… il come adesso lo sai già!

Ecco un piccolo aiuto per supportarti nella stesura del tuo prossimo obiettivo!

definisci il tuo obiettivo.png

Adesso non resta altro che fare un po’ di ordine in quelle che sono le tue proprità e opportunità e scegliere da cosa iniziare.

A che punto sei con i tuoi ragionamenti? Cosa ne pensi? Posso aiutarti?

Contattami qui!